napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

VIDEO. De Laurentiis: “Il Napoli è un miracolo in una città che non funziona”.

Il presidente continua a condividere un'immagine di Napoli anacronistica e offensiva.

Aurelio De Laurentiis: “Il Napoli è un miracolo in una città che non funziona” Il presidente ancora una volta offende pubblicamente la città.

Ancora una volta Aurelio de Laurentiis lede pubblicamente l’immagine della città di Napoli. Durante la presentazione del classico cinepanettone ai microfoni di gazzetta tv il presidente del calcio Napoli elogia la squadra e mortifica la città, nonostante il boom di turisti, il grandissimo livello raggiunto dai musei e dal polo culturale, nonché il recente riconoscimento dell’Unesco all’arte della Pizza. De Laurentiis continua a descrivere un’immagine di Napoli anacronistica e offensiva. Essere il presidente della nostra squadra del cuore non lo autorizza a sparare sistematicamente a zero sulla città: è inaccettabile.

Napoli ha i suoi problemi, così come Roma o Milano. Non è giusto puntare sistematicamente il dito contro una città che ha risposto sempre presente al calcio Napoli e che lo ha accolto ormai 13 anni fa, accettandone i pregi e i difetti. Proprio come la città partenopea che ha le sue lacune, ma sta cercando di rialzarsi con umiltà. Un’umiltà che il presidente sembra non conoscere quando parla di Napoli e si nasconde dietro gli stereotipi che francamente hanno ormai stufato.

Il Napoli è un miracolo in una città che non funziona

“Ricordo quanto i Vanzina mi parlarono del film ‘Tifosi’. In quel momento non masticavo ancora di calcio, afferma De Laurentiis,  eppure riuscii a far venire Maradona dagli Stati Uniti e realizzammo un film che ebbe grande successo. Il Napoli sta bene, ma non è una novità. Da quando ci sono io, il club non ha mai avuto difficoltà”.

“Il Napoli è una società sana con un pubblico straordinario in una città in cui non funziona nulla. Non voglio dire che sia un miracolo, ma se vediamo la classifica europea di come siamo stati considerati credo si debba essere felici e contenti”.

CONSIGLIATI PER TE