napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

David Lopez: ” Napoli indimenticabile, gli azzurri sono fortissimi. Gli manca solo questa cosa…”

David Lopez , ex azzurro, oggi difensore all’ Espanyol, non sarà Al san Paolo  stasera, per via di una lesione all’adduttore.

di Antonio Moschella il Mattino

Guarderà 

David Lopez , ex azzurro, oggi difensore all’ Espanyol, non sarà Al san Paolo  stasera, per via di una lesione all’adduttore.

dal divano di casa, con sua figlia Blanca appena nata.

«Mi dispiace molto non poter tornare al San Paolo. Ho accolto con molto piacere la notizia dell’amichevole a Napoli, e quindi mi dispiace molto non poter viaggiare con la squadra. Ho già detto ai miei compagni di mandarmi foto e di godere di questa bellissima trasferta»

Ora lei si disimpegna egregiamente da difensore centrale, ruolo nel quale potrebbe essere più utile a Sarri rispetto a due anni fa…

«Mi sento ormai molto comodo in difesa, anche se all’inizio mi risultò un po’ difficile. Ci sono dei movimenti e delle tempistiche differenti da seguire ma una volta fatta l’abitudine mi sono adattato bene e mi trovo anche meglio di come quando giocavo da mediano con Sarri».

Sarri le ha insegnato molto?

«Sarri mi ha insegnato tantissimo a 360 gradi. Sia a livello tattico sia di gioco col pallone ho imparato molto a Napoli con lui e per me a livello di strategia e stile di gioco predica uno dei migliori giochi in assoluto. In Italia è molto conosciuto ma anche all’estero la sua figura sta pian piano emergendo».

Come vede la squadra quest’anno?

«Molto bene. Non ha dovuto rinforzarsi più di tanto perché la base è solida e la sua idea di gioco è ben definita. Dispone di una squadra titolare di tutto rispetto e può contare su una panchina affidabile»

Cosa manca, quindi, a questo Napoli?

«Un titolo. Credo che gli azzurri meritino davvero lo scudetto, una ricompensa per quanto di buono dimostrato in questi ultimi anni».

Reina è il portiere giusto per il Napoli?

«Per me Pepe è un portiere di altissimo livello e può fare benissimo. Inoltre credo che sia fondamentale per lo spogliatoio e abilissimo sia trai pali sia coni piedi per impostare la manovra. È il portiere giusto per gli azzurri

Porterà un giorno sua figlia  a Napoli?

«Sicuramente. È un posto dove ho fatto molti amici e non appena crescerà e potrà viaggiare con cognizione di causa le mostrerò la magnifica città dove ho avuto la fortuna di vivere. Dal centro storico alla costiera amalfitana sono tantissime le cose che amo di Napoli, non posso sceglierne una in particolare, quindi a mia figlia farò vedere tutto ciò che la zona offre». 

 

CONSIGLIATI PER TE