Calcio Napoli e cultura Napoletana

Cosi Mertens e Insigne vanno all’assalto della Juventus

Cosi Mertens e Insigne vanno all’assalto della Juventus. Insieme in campo per far gioire i tifosi e dare un dispiacere alla Juventus.

di Donato Martucci Cdm

Mertens e Insigne vanno all’assalto della Juventus.

Cosi Mertens e Insigne vanno all’assalto della Juventus. Basta un cenno, un’occhiata e si innesca la trama offensiva. Prima erano in competizione che non faceva bene a nessuno, visto il rendimento in termini di gol, ora è solo una gioia per gli occhi. Una stagione magica per i due talenti tascabili che non vogliono fermarsi. Sono legati anche dalle questioni relative al rinnovo contrattuale: non c’è ancora il nero su bianco per nessuno dei due e mezza Europa è in attesa dell’evolversi della vicenda.

Toccherà a loro e come potrebbe essere altrimenti. Sono gli intoccabili, la coppia d’oro del tridente azzurro e della serie A. Lorenzo Insigne e Dries Mertens ci proveranno a fermare la Juventus al San Paolo sia domenica che nella sfida di Coppa Italia.

Sono specialisti nel realizzare gol in trasferta, ma l’occasione di fermare i dominatori del campionato è troppo ghiotta. Non vogliono fallire perché la posta in palio è altissima: battere la Vecchia Signora dà sempre gusto e farlo davanti ai propri tifosi, in un ambiente che si preannuncia caldissimo, è ancora più gratificante.

Insieme in campo per far gioire i tifosi e dare un dispiacere alla Juventus.

Li chiamano piccoletti, sono in un tridente leggero, ma i loro gol sono pesanti: 38 stagionali (25 il belga, 13 per il talento di Frattamaggiore). Una macchina perfetta che non si è mai inceppata se non in avvio di stagione. Poi, sono arrivati i gol, Insigne ha ritrovato la Nazionale e Mertens un posto fisso in squadra che gli ha garantito continuità. Ora un altro esame duro: misurarsi con la difesa più blindata della serie A: 19 reti fin qui incassate da Bonucci, Barzagli e Chiellini.

Anche se cambiano gli interpreti, i bianconeri restano imperforabili. Il Napoli è andato in gol nelle due sfide, sia di campionato che di Coppa, ma poi la differenza l’ha fatta il solito Higuain. La coppia d’oro azzurra comunque fa sognare Napoli.

CONSIGLIATI PER TE