Calcio Napoli e cultura Napoletana

Chievo Verona-Napoli 1-3: bentornati in Serie A

Nessun contraccolpo a Verona. Il Napoli domina un modesto Chievo, riallontana l’Inter vincente a Bologna ed aspetta Roma – Torino.

La condizione fisica è ottimale, tarata sulla champions, che mette al riparo gli azzurri da brutte sorprese. Al Bentegodi di Verona si erano spesse materializzate. Da Madrid a Verona, dal Bernabeu al Bentegodi: Insigne vive il suo momento magico. Ancora in gol e che gol. Hamsik sale a 110 reti con la maglia napoletana mettendo il risultato in cassaforte. C’è anche Zielinski nel tabellino, una stagione da incorniciare per entrambi. Non manca il gol subito, il Napoli ha abituato tutti a vincere molte gare con gran disinvoltura ma con la stessa subisce anche la rete degli avversari.

Madrid alle spalle, Sarri fa riposare diversi uomini. Perde Allan per infortunio, rifiata Mertens, benino Maksimovic, maluccio Pavoletti. Milik c’è. Calo vistoso dopo il gol subito da Meggiorini: sicuramente saranno scorie spagnole ma qualche rischio di troppo.

Il Napoli non perde da 14 gare. Non accadeva da 7 anni. Prossimo step l’Atalanta in casa poi, a marzo, l’inferno.

Bentornato al maestro Zeman, 5 clamorosi palloni al Genoa. Ma quanto è credibile Preziosi e la sua squadra? Povero grifone.

Di GIUSEPPE LIBERTINO

CONSIGLIATI PER TE