Calcio Napoli e cultura Napoletana

CdM: Sarri e Reina, chi c’è e chi va.

Sarri e Reina due storie parallele due destini diversi. Il tecnico oggi incontra De Laurentiis: oltre al rinnovo chiederà la conferma dei suoi fedelissimi. Il portiere verso l’addio.

Scrive il corriere del mezzogiorno

Sarri e Reina due destini diversi

NAPOLI L’occasione è già arrivata. Sarri e Aurelio De Laurentiis si incontrano oggi pomeriggio a Roma e parleranno del contratto dell’allenatore. Sarri  punta ad un adeguamento economico del contratto. Le aspettative sarebbero dunque quelle di alzare in maniera significativa l’ingaggio attuale (un milione e mezzo). Uno «sforzo» economico che De Laurentiis potrebbe anche essere disposto a fare, chiedendo al suo allenatore magari qualche garanzia in più in termini di permanenza sulla panchina azzurra. Le parti troveranno certamente una intesa, nonostante gli attriti mai mancati anche nella stagione che si è appena conclusa.

I fedelissimi non si muovono

L’uomo del record dal canto suo chiederà la conferma di Koulibaly, il difensore che ha un contratto ancora in essere ma che potrebbe rivelarsi l’uomo mercato più redditizio per il club. Ottenuti i rinnovi di Callejon (a inizio stagione) Insigne e Mertens, Sarri ha necessità di essere rassicurato anche su Koulibaly. Con la sua squadra ha già stretto un patto: complicità e fedeltà provando a vincere lo scudetto il prossimo anno. Il difensore nigeriano ha anche lui sposato il progetto a medio termine e ieri sul suo profilo instagram ha spento le voci su un possibile addio. «Sono orgoglioso di fare parte di questa famiglia. Grazie a tutti per il sostegno, saremo ancora più forti la prossima stagione».

Il portiere verso l’addio

Inequivocabile. L’estate si rivelerà calda per un altro giocatore della rosa, Pepe Reina. Lo spagnolo ha ancora un altro anno di contratto ma se fino a qualche mese fa avrebbe rinnovato, oggi è propenso all’addio. Disturbato evidentemente dalle voci insistenti di mercato che vedono il Napoli sulle tracce di un altro numero uno – Szczesny in primis – che possa avviare il nuovo ciclo tra i pali e ancora infastidito per le battute di De Laurentiis durante la cena di fine stagione, potrebbe decidere di andar via prima della scadenza naturale del contratto prevista per il prossimo anno. Anche il Napoli è avviato su questa direzione. Reina non avrà il rinnovo, il suo agente Quilon è stato già avvertito nei giorni scorsi. E dunque se troverà una soluzione migliore il Napoli non si opporrà all’addio: quel che conta è che non resti in Italia.

CONSIGLIATI PER TE