Calcio Napoli e cultura Napoletana

Callejon: “Vogliamo un San Paolo strapieno contro la Juve. Io amo Napoli. Siamo una squadra importante, ma qualche volta ce lo dimentichiamo”

Josè Maria Callejon ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli, sulla prossima doppia sfida alla Juventus e l’obbiettivo secondo posto. Ecco le parole dell’attaccante azzurro:

Questa settimana ci vuole un po’ di divertimento e risate. Ad Empoli ho fatto un primo tempo meraviglioso, quasi tutti abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo bisogna entrare con la testa giusta, altrimenti succedono queste cose. Bisogna lavorare fino all’ultimo minuto”.

Vorrai esserci quando l’Italia affronterà la Spagna? 

“Io vorrei andare sempre in nazionale, con la Spagna è sempre difficile perché ci sono tanti giocatori che fanno bene. Il mister questa volta ha deciso di non chiamarmi e io continuo a lavorare qui”.

Su Reina

Si, ieri è tornato, sta facendo dei test ma speriamo che domenica ci sia”

Champions diretta come obbiettivo stagionale?

“Certo, vogliamo il secondo posto e quello è il nostro obiettivo. Dobbiamo lavorare bene la prossima settimana, la Juventus è una squadra difficile. Dobbiamo uscire dal primo minuto con la testa giusta. Dobbiamo lavorare bene”.

Quanto sarebbe bello vincere lo Scudetto a Napoli?

“Sarebbe meraviglioso, un sogno per tutti. Vincere a Napoli è sempre difficile, Maradona ha vinto due Scudetto, noi ci proviamo ogni anno e speriamo di avere qualche chance in futuro. Speriamo di fare un paio di goal, un paio di inchini”.

Sulla lettera della moglie Marta su Napoli

“Io amo Napoli, mi ha chiesto un aiuto per scriverla. La gente è meravigliosa e ti apre le porte di casa, cosi come in Spagna. Che dire di Napoli…lo ha detto già mia moglie”.

Sulla sfida col Real Madrid

Per 55’ minuti abbiamo giocato alla pari con loro, abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare. Queste partite di altissimo livello, i dettagli fanno la differenza. Dobbiamo imparare queste cose in futuro per arrivare il più lontano possibile. Uno dei primi tempi migliori di quest’anno, anche loro hanno detto che non avevano visto giocare una squadra come la nostra,”.

Siete una squadra importante?

Noi sentiamo di essere una squadra importante, ma dobbiamo averne la consapevolezza perché penso che a volte non abbiamo in testa questo. Anche chi è in panchina o tribuna deve essere consapevole che siamo una squadra forte, possiamo vincere qualcosa”.

Sul gruppo

“In campo bisogna avere quel senso di divertimento, far divertire la gente e far divertire i compagni”.

Ti arrabbi quando si parla del tridente leggero come “i tre piccoletti’?

Mi incazzo io perché sono più alto (ride, ndr). Giochiamo da tanto tempo insieme, sappiamo come gioca l’altro e ci troviamo bene”.

Un messaggio ai tifosi

Volevo solo dire ai tifosi napoletani che vogliamo un San Paolo strapieno, tutti carichi per la Juve in campionato e per arrivare insieme alla fine della Coppa Italia e fare grandi cose con il Napoli”

CONSIGLIATI PER TE