napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Atalanta-Napoli non deciderà nulla, ma è un crocevia importante

Napoli atteso dalla delicata sfida di Bergamo. Partita non decisiva, ci mancherebbe, ma ha la sua sottile importanza.

E mentre la Gazzetta fa le prove tecniche di sorpasso da parte della Juve, dando impressione di dare tutto per scontato, noi parliamo di Atalanta-Napoli con la dovuta lucidità. Gli azzurri si dividono tra il campionato e il mercato. Gennaio è un mese particolare, e a dire il vero non amo molto il mercato di riparazione. Per me le rose vanno completate in estate, ma non avendo nessuna voce in capitolo in federazione, mi accontento di questo andazzo. Il mercato del Napoli stenta a decollare, e non è una novità (forse lo sfizio mi è passato soprattutto per questo), ma rinforzi o meno, domani all’ora di pranzo (nemmeno sta cosa amo troppo in verità) gli azzurri saranno di scena a Bergamo per una sfida complicata e delicata, contro l’Atalanta di Giampiero Gasperini.

Anatemi e riti voodoo a parte, l’Atalanta si presenta come una bestiola antipatica per il Napoli e il Gasp si presenta lo stesso per Sarri. Ma la cosa deve importare relativamente, perchè in campo il Napoli è chiamato a scendere per i tre punti, indipendentemente dall’avversario e dalle statistiche. Gli obiettivi di squadra e tecnico sono chiari. Passi falsi non sono ammessi, o comunque ne sono ammessi pochi, e credo che qualche jolly già ce lo siamo giocati. La gara di Bergamo non ha nulla di decisivo. Il campionato è ancora lungo, e abbiamo appena girato la boa. Ma ha la sua importanza. Il calendario dice Juve in casa col Genoa, e siccome i miracoli non sono articoli made in Italy, diciamo pure che i tre punti per i bianconeri sono in cassaforte (io ci provo buttando giù un pò di sfiga). Il Napoli a Bergamo è alle prese con un banco di prova non di poco conto, per i motivi di cui sopra.

Per l’Atalanta assente De Roon, mentre per gli azzurri c’è il capitano in forte dubbio, ma ultime voci lo danno per convocato, con probabile panchina per lui. Per il resto tutto confermato. Per Gasperini dubbio Petagna o Cornelius, nel Napoli, Hamsik a parte, potrebbe esserci l’inserimento di Diawara al posto di Jorginho. Staremo a vedere. L’ultima vittoria del Napoli all’Atleti Azzurri è datata 20 Dicembre 2015. Reti napoletane per Hamsik e Higuain (doppietta). Gomez per il sigillo atalantino. All’andata finì 3-1 per il Napoli in una gara non facile. Un Napoli imbrigliato passa in svantaggio con un gol di Cristante. Salvo poi ribaltare tutto nella ripresa con un eurogol di Zielinski (domani probabile sostituto di Hamsik), Mertens e Marko Rog. Il precedente più recente è quello di Coppa Italia, di cui preferisco sorvolare… Insomma, Atalanta-Napoli è servita. C’è un obiettivo da portare avanti e la gloria da inseguire. Questo al di là del mercato, delle statistiche e… altro. A proposito di altro, arbitra Orsato di Schio, con Giacomelli al var. Jamm bell…

 

CONSIGLIATI PER TE