Argentina-Italia 2-0. Banega e Lanzini battono gli azzurri

L’Italia ha affrontato 14 volte l’Argentina in partite ufficiali vincendo sei incontri, rispetto ai tre della nazionale albiceleste; chiudono il quadro cinque pareggi.

Argentina-Italia 2-0. Banega e Lanzini battono gli azzurri. Esordio negativo per Di Biagio: i sudamericani, pur privi di Messi e Aguero, regolano gli azzurri nell’amichevole di lusso andata in scena a Manchester. Ecco cosa scrive il Corriere

Argentina-Italia 2-0

MANCHESTER – A 131 giorni dalla notte da incubo di San Siro e dalla clamorosa eliminazione dal Mondiale per mano della Svezia riparte con una sconfitta il nuovo corso dell’Italia, per il momento affidato a Gigi Di Biagio. L’ex ct dell’Under 21, chiamato a traghettare la Nazionale in attesa del nuovo ct – ma convinto di potersi giocare le sue carte contro i più quotati Ancelotti, Mancini, Ranieri e Conte – ha debuttato con una sconfitta a Manchester, dove gli azzurri hanno ceduto nel finale a un’Argentina priva delle sue stelle più brillanti e capace di imporsi per 2-0 dopo aver gestito in pieno controllo il primo tempo e sofferto un po’ nella ripresa.

Banega e Lanzini

Cross di Di Maria e colpo di testa di Lanzini con la palla che vola però alta sopra la traversa mentre al 58′ è ancora Di Maria a chiamare da fuori area Buffon all’intervento.

Su una palla persa da Jorginho e ne approfitta l’ex interista Banega che, già a segno con Higuain e Insigne nell’amichevole vinta 2-1 all’Olimpico nel 2013 contro gli azzurri allora guidati da Prandelli, al 75′ supera Buffon con un chirurgico rasoterra dal limite dopo uno scambio con Lo Celso (sostituito poi da Pavon dopo due giri di lancette).

CONSIGLIATI PER TE