napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Alemao a De Laurentiis: “Voglio aiutare il Napoli. Ho una sensazione per stasera”

Arrivano le parole di Alemao a De Laurentiis: “Voglio aiutare il Napoli, e individuare i talenti brasiliani. Parlo di quelli poco conosciuti. Su Juve-Napoli, ho una sensazione per stasera”.

ALEMAO A DE LAURENTIIS: “FAMMI AIUTARTE IL NAPOLI”

Alemao, ex centrocampista del Napoli campione d’Italia nella stagione 89/90, è intervenuto ai microfoni del quotidiano Repubblica rilasciando alcune interessanti dichiarazioni tra presente e futuro e lanciando un vero e proprio messaggi a De Laurentiis.

Juventus-Napoli cosa significa per lei?

«È sempre stata una grande sfida».

Quale ricorda lei?

«Semplice. Il 3-0 al San Paolo in Coppa Uefa col gol di Renica all’ultimo secondo dei supplementari. Era il 1989. I tifosi cominciarono a cantare due ore prima della partita e finirono il giorno dopo».

Lei fu uno dei protagonisti…

«Feci tanto pressing a centrocampo, ma la squadra giocò davvero bene. Avevamo voglia di ribaltare il risultato».

La stessa determinazione servirà al Napoli stasera?

«Certamente. Personalmente credo che gli azzurri possano farcela».

Come mai è così convinto?

«Il Napoli deve sfruttare il momento favorevole dopo la vittoria con l’Udinese e il pareggio della Juve a Crotone. Credo sia arrivato il momento giusto per vincere una gara fondamentale. Personalmente conosco queste sensazioni e sono convinto che il Napoli sia pronto a fare altrettanto assumendosi questa responsabilità».

I tifosi sognano il colpo…

«Fanno bene. Lo faccio anche io. Vogliamo vivere qualcosa di incredibile».

Lei non ha dimenticato Napoli, Alemao.

«Assolutamente no. Sono lontano soltanto fisicamente: vedrò la partita in Brasile, ma con la mente sarò a Torino per trascinare i ragazzi verso la vittoria».

Milik o Mertens, chi sceglie?

«Non posso dirlo. L’allenatore vive i giocatori tutti i giorni e quindi sceglierà lui in base al momento di forma».

Il centrocampo del Napoli è ancora made in Brasile.

«Lo so bene, Jorginho e Allan stanno facendo bene. Noi brasiliani non ci tiriamo mai indietro di fronte alla difficoltà, anzi miglioriamo quando la posta in palio è più importante».

Allan ha scelto la 5 anche in onore di Alemao, lo sapeva?

«Mi fa piacere. Farò il tifo per Allan e per tutta la squadra. Speriamo di festeggiare qualcosa di importante».

Quanto le manca Napoli?

«Tantissimo. Spero di tornare già quest’anno, o al massimo il prossimo. Voglio assaporare l’atmosfera del San Paolo nuovamente».

Tornerà nel calcio?

«Sì, sono fermo da un anno e mezzo, ma adesso voglio tornare. Non ho ancora deciso se allenatore o dirigente. Mi piacerebbe anche dare una mano al Napoli per individuare i talenti brasiliani. Parlo di quelli poco conosciuti. Ci vuole fiuto».

Il Retroscena. Tra riti e scaramanzie Sarri alla squadra: “noi non abbiamo paura”.

CONSIGLIATI PER TE