ABLO MAX & KUMA, il progetto Crowdfunding

L’inizio della storia, il sogno di unire attraverso un album

Alcuni anni fa, quando ancora vivevo a  Firenze,  ho cominciato a suonare con un gruppo di ragazzi e lì sono nate le canzoni del primo album.

Canto in Morè ( il dialetto della mia etnia in Burkina Faso) in mandingue(una lingua parlata in almeno 6 paese africani) in francese e prossimamente ci saranno canzoni in italiano e in inglese.  le mie canzoni vogliono essere un messaggio di pace ma nello stesso tempo di lotta, una lotta pacifica senza armi, alla maniera di Ghandi, utilizzando però la musica. Con loro nacque il progetto di un album, insieme a loro ho cercato di dar forma alle mie canzoni a quello che volevo trasmettere non solo a parole ma anche con la musica. Sono poi tornato in Africa per un pò e lì ho girato due video, il video di Winga ( che trovate qui sottto) e poi il video di un’altra canzone del mio album dal titolo “Dounia” Tutto questo l’ho fatto autoproducendomi, e tutto questo mi ha permesso anche di poter cantare in Africa le mie canzoni per dare maggiore speranza.

Vorrei continuare il percorso iniziato, con una maggiore consapevolezza, non solo mia ma anche del mio gruppo “Kuma” e chiediamo il vostro supporto per poterlo fare, per poter dar vita ad un nuovo progetto che diversamente non potremmo sostenere, e in cambio voi ricevere qualcosa di unico.

Partendo da un passato fatto di errori, di ignoranza e di paura, vorrei un presente di consapevolezza di presa di coscienza verso un futuro dove i diritti umani siano diritti per tutti senza eccezioni, dove non ci sia nessuno che possa ancora discriminarti per il colore della pelle  e/o il paese da cui provieni. Sulle note del genere reggae roots ho scritto le mie nuovi canzoni e spero di poter essere il vostro portavoce di pace e di unione

L’Africa, è la mia terra e la amo, come amo l’Italia che mi ha accolto ormai quasi vent’anni fa,  questo album ha il sogno di unire e non di dividere.

Grazie a chi sarà con me in questo percorso, clicca qui per collegarti alla piattaforma di crowdfunding

Ablo

Altre storie
rigore su Ghoulam
Gholuam: “Torniamo a vincere, ecco cosa penso di Ancelotti e Insigne”